Economia e lavoro

Puglia sempre più in crisi, l’allarme della Uil: «Emiliano ci ha deluso»

martedì 19 aprile 2016
Il segretario generale della Uil Puglia ha manifestato le sue preoccupazioni nel corso del consiglio federale del sindacato.

«Il nostro giudizio sui primi dieci mesi di operato del nuovo governo regionale è negativo. I dati sulla previsione di crescita continuano a calare, la tassazione ad aumentare senza servizi dignitosi e i lavoratori spendono metà del loro stipendio per mangiare: siamo a livelli di sopravvivenza, serve un cambio di marcia ad ogni livello». Così, Aldo Pugliese, segretario generale della Uil Puglia ha iniziato il suo intervento nel corso della riunione del Consiglio federale del sindacato che si è svolta a Bari.

«Non c’è traccia di misure che garantiscano fiscalità di vantaggio, di una riduzione del cuneo fiscale sul lavoro, troppo elevato come ha ribadito la stessa Ocse, di contromosse lungimiranti nei confronti di un’evasione fiscale che ormai ha raggiunto livelli di guardia», ha proseguito e ha aggiunto:  «Siamo un popolo di tartassati, ma ai tanti balzelli non corrispondono servizi adeguati, tantomeno decenti: la sanità in Puglia fa acqua da tutte le parti, la Regione ha portato avanti un piano di riordino non condiviso, che è stato bocciato senza appello. Per non parlare di trasporti: la situazione è da terzo mondo». «Ci auguriamo che il cambio di marcia arrivi prima che sia troppo tardi», ha concluso.

TAG: Puglia, crisi, Uil
Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
15/06/2017
Sciopero degli straordinari negli uffici postali pugliesi: poco personale e ritardi nelle ...
Economia e lavoro
09/01/2017
Situazione grave in tutte le provincie pugliesi. ...
Economia e lavoro
12/10/2016
L'azienda pugliese conferma il licenziamento di 330 ...
Economia e lavoro
02/10/2016
Parte da Bisceglie, per percorrere tutta la Puglia, ...